Wave Market - Mercato creativo a Roma

Blog

Vanessa Farano

 

Continua il nostro viaggio alla scoperta degli 8 Baby Bloomers. Piccole interviste che fungono da brevi incursioni nel loro mondo: chi sono questi giovani talentuosi illustratori? Da dove traggono ispirazione? Quali opere esporranno per questa prossimissima edizione di Wave Market?

Questa terza chiacchierata l’abbiamo fatta con un’altra giovanissima illustratrice in erba: classe ’90, ama gli alberi spogli, lo yoga, girovagare per musei e si sente felice quando disegna o legge libri mentre beve del the con la sua gatta cicciona e fuori piove!

Ecco a voi Vanessa Farano, ve la presentiamo!

Chi è Vanessa Farano?

Vanessa è semplicemente una giovane graphic designer ed illustratrice, di quelle con tanta voglia di fare e innovare, girare e conoscere, alla ricerca del proprio equilibrio. Ama dedicarsi al suo lavoro, che è anche la sua passione, con i suoi alti e bassi ovviamente, e ai vari hobbies tipo suonare l'ukulele, fare yoga (che non è un hobby ma ok) ed altro, cercando di sfuggire al mostro di internet!

Così su due piedi, se ora dovessi creare un’illustrazione, cosa vorresti realizzare?

Ora come ora vorrei continuare l'illustrazione che sto facendo per Wave Market: il tema è "gattini e piantine", ovvero due cose che amo tantissimo!

La ricetta per un’illustrazione efficace?

Credo la cosa fondamentale sia riuscire a trasmettere il messaggio e, da fissata graphic designer quale sono, direi anche scegliere una giusta color palette e bilanciamento degli elementi della composizione.

Che influenze credi abbia avuto il tuo stile e quali sono i tuoi maestri di riferimento?

Il mio stile è nato dalla creazione iconcine in cui ultilizzavo forme modulari, quindi la geometria spicciola e il voler rendere le cose il più semplici possibili, mantenendo comunque la loro riconoscibilità, sono forse le mie fonti di maggior ispirazione.

Non so se posso definirli “maestri di riferimento”, ma ho conosciuto vari illustratori bravissimi, come Goran ed Hikimi. Ecco, loro non li prendo "ad esempio" ma apprezzo davvero molto il loro lavoro. Poi ovviamente ce ne sono moltissimi altri che stimo.

Come pensi s’inserisca una mostra d’illustrazione all’interno di una manifestazione come Wave Market?

Devo dire subito che ho conosciuto da poco il Wave (all'Outdoor comprando tante, ma non abbastanza, piante grasse), quindi non essendoci mai stata non posso rispondere al meglio. Comunque credo sia un connubio favoloso, perché lo scopo di questa manifestazione è promovuere l'arte, la cultura, e le cose fatte con passione. Ciò sta inevitabilmente bene insieme, è la ricetta perfetta per la felicità!

Quali opere porterai alla mostra e in base a cosa le hai scelte?

Intanto ne sto creando una ad hoc: ci lavoro quando torno dal lavoro ed è quella citata prima. Se trovassi del tempo mi piacerebbe realizzarne altre a tema Natura, perché non c'è niente di meglio che possa essere rappresentato… e poi credo stia anche molto bene con il concept e la location del Market. Se non dovessi fare in tempo, però, porterò alcune delle ultime felicine che ho fatto, loro esprimono meglio il mio stato d'animo attuale!

Ringraziamo Vanessa e chi, come lei, ha il coraggio di credere nella propria passione, di farne la propria professione e ha voglia di condividere la sua esperienza!

Storie, natura, arte, artigianato… questo e tanto altro al Wave Market il 17 e 18 dicembre.

Testo: Chiara Pucci Piccone