Wave Market - Mercato creativo a Roma

Blog

WAVE HUB: I DUE GIOVANI ARTISTI IN MOSTRA AL FESTIVAL IL 22 E 23 APRILE

 

“Cosa fai per rendere il mondo un posto migliore?” Noi di Wave Market partiamo sempre da questa domanda per capire quale direzione dare alle iniziative che si svolgono durante il festival.

Ospitare l’arte e l’artigianato è stata la risposta che ci siamo dati, credendo fermamente che dedicare uno spazio alla circolazione delle idee e delle propria creatività sia un ottimo modo di evitare che il mondo si lasci qualcosa di bello alle spalle.

Wave Hub è nato proprio dalla volontà di promuovere l’arte in tutte le sue espressioni. In ogni edizione vi abbiamo proposto differenti percorsi artistici, differenti punti di vista riportati dai lavori dei numerosi giovani artisti che hanno esposto al festival.

Vi presentiamo, dunque, i due giovani illustratori, tanto diversi quanto vicini nella loro forza espressiva, che uniranno i loro percorsi per dar vita alla prossima esibizione artistica in mostra il 22 e 23 Aprile.

wavemarket.hub

Wave Market ha il piacere di ospitare : i due artisti, autori, illustratori e creatori d’immagini.

Nicolò Canova esplora il mondo creativo e visivo attraverso differenti materiali, tecniche e soggetti, evocando memorie nascoste che si trasformano in pennellate di colore, in mondi talvolta piatti, talvolta dinamici. Con una spontaneità a tratti fanciullesca, i suoi lavori si focalizzano sulla relazione che esiste tra il mondo interiore e il mondo esteriore e nella loro continua danza di causa ed effetto.

wavemarket.hub

Insieme a lui, torna al Wave, Fernando Cobelo, a un anno di distanza dalla sua prima mostra riporterà al festival le sue illustrazioni piene di sogni surrealisti e incubi molto reali, con un’espressione ingenua e semplice, nella quale risulta facile ritrovare frammenti di noi stessi. Illustrazioni che stuzzicano i nostri pensieri, muovono i nostri sentimenti e ci trasportano in un mondo di affascinanti incontri personali.

wavemarket.hub

Abbiamo avuto il piacere di scambiare con lui due parole e vi riportiamo quanto ci ha raccontato.

Per iniziare, ci diresti chi è Fernando Cobelo?

Se dovessi descrivermi direi che sono un ragazzo che fa “disegnini“ metaforici. Di quelli con la penna nera sul foglio bianco.

Se dovessi scegliere tre parole per descrivere i tuoi lavori, quali sceglieresti?

Essenzialità, leggerezza e sensibilità.

Da dove trai ispirazione?

L’idea è rappresentare dei sentimenti ordinari attraverso personaggi straordinari, usando però gli elementi più essenziali possibili. Niente di più, niente di meno. E’ un processo strettamente legato alle emozioni. Se un’illustrazione rappresenta tristezza, è perché probabilmente è stata fatta mentre sentivo proprio quello. Lo stesso succede con il resto: gli impulsi, gli animi e le sensazioni sono la fonte d’ispirazione. E’ molto interessante esplorare sentimenti così pieni di luce, così bui, così complessi attraverso uno stile molto ingenuo che quasi rimanda a quello di un bambino.

Qualche anticipazione sui lavori che porterai al festival?

Sarà la mostra più esperimentale che abbia mai fatto! Per me sicuramente rappresenta un momento di crescita, in quanto è piena di sfide. Diciamo che per ora posso solo dire che chiunque si aspetti di vedere ordinary young man e ordinary young woman, probabilmente sta sbagliando.

wavemarket.hub

Non ci resta che invitarvi a vedere quanto di bello regaleranno al festival questi due giovani artisti in erba. Vi aspettiamo!