Wave Market - Mercato creativo a Roma

Esposizioni

Back to All Events

Nils Astrologo • Fotografia


  • Serra Madre 320 Via di Macchia Palocco Lazio, 00124 Italy (map)
wavemarket.nilsastrologo

Nils Astrologo è un videomaker romano, già noto al pubblico per essere l’autore di uno dei video più condivisi su Roma, meraviglioso omaggio alla città e lavoro a quattro mani insieme a suo fratello Oliver.

Sin da bambino è stato affascinato dal mondo della fotografia, e ha imparato da autodidatta a scattare, girare e montare video, e a manovrare droni. È un appassionato surfista, motivazione che, coniugata al lavoro, l’ha portato a viaggiare moltissimo e ad arricchire il suo bagaglio di esperienze. Si autodefinisce curioso e “pasticcione”! Ma dietro la sua (solo iniziale) timidezza, si nasconde un grande talento.

"Da bambino sono sempre stato incuriosito dal funzionamento degli oggetti meccanici. Smontarli per capirne i segreti mi ha dato sempre molta soddisfazione. In casa avevamo una vecchia Nikon, piena di levette e pulsanti, oggetto proibito dei miei desideri. Mio padre la teneva chiusa in un cassetto per tenerla lontana dalle mie grinfie… ma purtroppo non fu abbastanza per tenerla lontana dalle grinfie di un simpatico malintenzionato che, intrufolatosi in casa nostra, si portò via la Nikon e molte altre cose!

Una reflex come quella era piuttosto costosa, non si facevano spesso acquisti simili.

Così mi rimase nello stomaco il magone di provarla.

Intanto il mondo salutava l’avvento del digitale, e dopo qualche anno anche in casa nostra arrivò una fotocamera moderna. Bella, 8 megapixel di risoluzione, funzioni video. Grazie a quella ho iniziato ad imparare il funzionamento della luce, otturatore e diaframmi, documentando le mie avventure e i viaggi con i miei amici.

Ma quel magone era sempre lì. L’utilità dell’analogico, agli occhi di tanti, aveva perso quasi del tutto il senso di esistere, quando finalmente, grazie ai soldi messi da parte lavorando, mi sono potuto permettere di acquistare quello stesso modello di macchina sottrattoci anni prima.

Scattare in analogico, oggi, rimane una delle cose che mi rende più felice in assoluto. Il numero delle pose limitate e la concentrazione messa in ogni scatto per non sprecare pellicola, la soddisfazione nel vedere una foto corretta quando scansiono i negativi, i colori sbiaditi e onirici delle pellicole scadute trovate ai mercatini sono solo alcune delle cose che mi affascinano della fotografia analogica.

Senza contare la bellezza del riaffiorare alla memoria di un momento dimenticato, impresso su quel rullino lasciato a giacere insieme agli altri, in attesa di essere sviluppati.

Questa esposizione non si basa su un tema particolare ma testimonia come l’analogico mi abbia avvicinato alla fotografia più intensamente.

È una raccolta dei momenti più significativi in cui la mia Nikon e altre macchine fotografiche che si sono susseguite nel tempo hanno accompagnato le mie avventure rendendo speciale il loro ricordo." 

Facebook 
Instagram


Later Event: December 17
Baby Bloomers